A A A

Convegno su metano e biometano a Bologna

Gas naturale e biometano per autotrazione: benefici, vantaggi economici ed ambientali. Se n'è parlato al meeting organizzato da Econometrica-Centro Studi Promotor in collaborazione anche con FCA e IVECO

Ven 9 giugno 2017


A Bologna, presso l’Auditorium Enzo Biagi, si è svolto il convegno “Gas naturale e biometano, eccellenze nazionali per la sostenibilità” organizzato da Econometrica-Centro Studi Promotor con la collaborazione di ANFIA, CIB (Consorzio Italiano Biogas), FCA, IVECO Snam e Confagricoltura. Hanno partecipato Gian Luca Galletti, Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Alfredo Altavilla, Chief Operating Officer per l’area EMEA di Fiat Chrysler Automobiles, Pierre Lahutte, Brand President di IVECO e Marco Alverà, Chief Executive Officer di Snam.

FCA, IVECO e Snam stanno collaborando per accelerare l’ulteriore sviluppo del metano per autotrazione, alternativa immediatamente disponibile e più sostenibile rispetto ai carburanti tradizionali, in grado di generare notevoli benefici ambientali ed economici per i consumatori, le imprese e la pubblica amministrazione. 

Per Alfredo Altavilla: «Il metano è la soluzione che oggi offre il miglior rapporto tra costo e rispetto dell’ambiente. Grazie al maggiore contenuto di energia, con un chilogrammo di metano si percorre in media il 50 per cento in più di strada che con un litro di benzina. Dal punto di vista ambientale, il gas naturale è il combustibile con il rapporto più elevato tra energia sviluppata e CO2 emesso: contribuisce quindi in modo importante alla riduzione dei "gas serra" e per quanto riguarda le emissioni inquinanti, azzera il particolato e riduce gli inquinanti più nocivi, come gli ossidi di azoto e gli idrocarburi non metanici».

Senza dimenticare che il gas naturale può diventare una vera e propria fonte rinnovabile grazie al biometano, che è ricavato dai rifiuti di origine domestica, industriale o agricola. «L’analisi "well to wheel" (che considera l’intero ciclo di produzione e utilizzo dell’energia) - ha proseguito Altavilla - dimostra che il vantaggio ecologico delle vetture a biometano può essere paragonato a quello dell’elettrico da fonti rinnovabili. Questo carburante è una realtà, che già oggi gioca un ruolo fondamentale nella riduzione delle emissioni generate dal trasporto. Può diventare sempre di più una carta vincente nell’impegno per migliorare la qualità dell’aria. La prospettiva offerta dal biometano consente già ora di fare un importante salto di qualità nella direzione dell’economia circolare, grazie a un riutilizzo intelligente dei rifiuti organici. In Italia si stima che il potenziale di produzione di biometano sia pari a circa 8 miliardi di metri cubi all’anno. Come vedete, il metano rappresenta il futuro e FCA è pronta».

Nel corso del meeting è stato presentato lo studio “Vantaggi economici ed ecologici del metano per autotrazione nel 2016” elaborato da Econometrica, che offre una fotografia aggiornata sulla diffusione e l'utilizzo del gas naturale nel nostro Paese.

Tra gli elementi più interessanti: i risparmi di quasi 2 miliardi di euro in termini di emissioni e di spesa ottenuti l’anno scorso a livello nazionale, regionale e provinciale. Sempre grazie all’uso di mezzi a metano è stato possibile evitare emissioni di CO2 pari a quasi 1 milione e mezzo di tonnellate. Lo studio ha anche identificato le tre regioni con le migliori performance nell’uso del gas naturale: Emilia Romagna, Lombardia e Puglia, che sono state premiate per il loro comportamento virtuoso da Alfredo Altavilla, Pierre Lahutte e Marco Alverà.

 

 leggi il comunicato completo http://bit.ly/ComunicatiFCA



Commenti

Scrivi il tuo commento

Inserisci il tuo nome ed indirizzo email per commentare

Invia

Compilando il campo "nome" o "e-mail" si acconsente a rendere pubblici i propri dati nella pagina dei commenti. I messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.


Post correlati