A A A

Al CRF un seminario dedicato alla tecnologia 5G

Le potenzialità del nuovo standard per la comunicazione cellulare, gli sviluppi e gli impatti sul veicolo sono alcuni dei tanti temi trattati durante il convegno “5G Technology for Automotive Domain”, svoltosi ieri a Torino

Gio 6 luglio 2017


Ieri, 5 luglio, presso l’auditorium del CRF – il centro ricerche di FCA – si è svolto “5G Technology for Automotive Domain”, un seminario dedicato alla tecnologia 5G, evoluzione dell’attuale standard per la comunicazione cellulare.

Il workshop è stato organizzato dal CRF in cooperazione con il Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni del Politecnico di Torino: il comitato scientifico era composto dai professori Claudio Casetti e Carla Chiasserini e da Francesco Lilli e Giuliana Zennaro del CRF. Si è trattato di un’occasione per mettere a confronto, in un dialogo costruttivo, da un lato la ricerca accademica e dall’altro le richieste e le necessità provenienti dall’industria.

Durante il convegno sono stati approfonditi numerosi temi. Innanzitutto che cos’è il 5G e quali sono le sue potenzialità, gli sviluppi e gli impatti sul veicolo. Infatti, il 5G si annuncia come una tecnologia rivoluzionaria, non solo per le prestazioni che promette, ma anche perché si pone l’obiettivo di aprirsi a nuovi domini applicativi, in particolare quello dell’Autonomous Driving.

In seguito, dopo uno sguardo sulla tecnologia - con gli interventi del mondo accademico che hanno delineato le caratteristiche tecnologiche, affrontato i delicati temi della cybersecurity e fatto il punto sullo stato della standardizzazione - si è parlato di che cosa significa integrare la tecnologia nel veicolo, dando spazio alla disponibilità dei chipset e trattando il tema delle antenne, che dovranno aprirsi a range di frequenze non comuni per il mondo automotive.

Il workshop è proseguito parlando di applicazioni: quali nuovi scenari applicativi sono possibili grazie al 5G, che cosa introduce di nuovo e quali nuove interessanti opportunità si aprono per i costruttori di auto.

Infine, l’ultimo tema affrontato è stato quello dell’infrastruttura, approfondendo temi come la disponibilità della rete e l’impatto del 5G sul “cloud”.

Nella tavola rotonda finale, Francesco Lilli (Dept Manager per E/E & Connectivity di CRF) ha risposto alle numerose domande della platea, composta da circa 150 partecipanti provenienti dall’Italia e dall’estero.



Commenti

Scrivi il tuo commento

Inserisci il tuo nome ed indirizzo email per commentare

Invia

Compilando il campo "nome" o "e-mail" si acconsente a rendere pubblici i propri dati nella pagina dei commenti. I messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.


Post correlati