A A A

Anche quest’anno “Face2Face with FCA” partecipa al salone dell’auto di Torino

Per il terzo anno consecutivo il progetto “Face2Face with FCA” con le università italiane iscritte alla Formula SAE

Mer 7 giugno 2017


Per il terzo anno consecutivo il progetto “Face2Face with FCA”, organizzato da Fiat Chrysler Automobiles, mette a disposizione delle università italiane iscritte alla Formula SAE uno stand del salone dell’auto di Torino, lungo i viali del Valentino, in cui esporre le proprie vetture.

“Face2Face with FCA” ha l’obiettivo di aiutare gli studenti che stanno realizzando le auto da corsa che partecipano alla prossima tappa italiana della Formula SAE: in pratica, contribuendo alla progettazione delle vetture sotto ogni aspetto, con tecnici e strutture, dal design alle motorizzazioni.

La Formula SAE è una competizione tra studenti universitari organizzata dalla Society of Automotive Engineers (SAE) che prevede la progettazione e la produzione di un’auto da corsa, valutata durante una serie di prove in base alle sue qualità di design e di efficienza ingegneristica.
Istituita nel 1981, la competizione oggi è diffusa in tutto il mondo, con numerosi eventi annuali, organizzati direttamente dalla SAE in collaborazione con le associazioni nazionali di ingegneri e tecnici dell’automobile. Come di consueto, l’edizione 2017 di Formula SAE Italy si svolgerà all’interno del circuito Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari, quest’anno dal 19 al 23 luglio.

Fiat Chrysler Automobiles da tempo è uno dei main sponsor di Formula SAE Italy, a conferma della volontà aziendale di rafforzare lo stretto legame con il mondo accademico che caratterizza da sempre le scelte di FCA. Per questo motivo durante l’anno vengono realizzati workshop tecnici, prove su pista e visite guidate nelle sedi del Gruppo. In questi eventi (così come al salone di Torino e alla gara di Varano de’ Melegari) vengono stabiliti contatti con i giovani partecipanti, veri talenti di domani, studenti che desiderano entrare da protagonisti nel mondo del lavoro.

Quest’anno lo stand Face2Face del salone dell’auto di Torino ospiterà le vetture che stanno realizzando i team di tre Università: di Firenze, della Calabria e di Padova. Queste squadre sono state selezionate in base ai risultati ottenuti nell’edizione dello scorso anno della gara Formula SAE Italy.

Per chi vuole scoprire tutti i segreti delle vetturette realizzate dai progettisti delle auto di domani, l’appuntamento è allo stand 86 in viale Crivelli!

Le vetture

La vettura FR-16T dell’Università di Firenze si distingue dalle altre monoposto per la sua semplicità. Equipaggiata con un motore 518 cm3 Betamotor monocilindrico turbocompresso e con un differenziale semi-attivo controllato elettronicamente, ha conquistato il podio nella competizione di Varano 2016. Per l’edizione di quest’anno il team intende trasformare l’FR-16T in una vettura autonoma (DriverLess).

Aetos – che in greco antico significa aquila – è il nome del progetto dell’Università della Calabria: una vettura con motore a quattro tempi di quattro cilindri in linea e 600 cm3, in grado di raggiungere i 200 km/h, anche grazie alla leggerezza del telaio tubolare (30 chilogrammi) e della carrozzeria laminata a mano in fibra di carbonio.

La MG12-17 dell’Università di Padova è una vettura in stile Formula, a ruote scoperte, interamente progettata e realizzata da studenti di diversi dipartimenti. L’estrema leggerezza della vettura, unita alla grande potenza del propulsore, permette un rapporto peso/potenza molto favorevole, con prestazioni fuori dal comune. Questi risultati sono stati ottenuti anche grazie all’uso di materiali e tecnologie non convenzionali.

Alfredo Altavilla - Face2Face with FCA

Il Dott. Alfredo Altavilla Chief Operating Officer EMEA, in occasione della visita al Salone del Valentino, ha salutato i ragazzi che partecipano al progetto Face2Face with FCA, facendo loro i migliori auguri per la tappa italiana della Formula SAE @Unical reparto Corse @Race UP Team Combustion @ Firenze Race Team



Commenti

Scrivi il tuo commento

Inserisci il tuo nome ed indirizzo email per commentare

Invia

Compilando il campo "nome" o "e-mail" si acconsente a rendere pubblici i propri dati nella pagina dei commenti. I messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.


Post correlati