A A A

Fiat Panda regina del deserto

Sono partite in 350 alla conquista del deserto in Marocco, tutte Panda antecedenti al 2003, a due o a quattro ruote motrici. Hanno partecipato alla decima edizione del “Panda Raid”

Mer 14 marzo 2018


Sono partite in 350 alla conquista del deserto in Marocco, tutte Panda antecedenti al 2003, a due o a quattro ruote motrici. Hanno partecipato alla decima edizione del Panda Raid, appuntamento classico nell’ambito dei Rally Raid (lo stesso della Dakar), organizzato a scopo benefico, il cui obiettivo non è arrivare primi, ma farcela fino alla fine senza tecnologia a supporto nella guida.

Gli equipaggi, provenienti da tutta Europa, dal 2 al 10 marzo sono partiti da Madrid verso il porto di Motril e, dopo un breve viaggio in traghetto, hanno percorso oltre tremila chilometri di sterrati e deserti, per arrivare a Marrakech. A guidare ciascun team, solo una bussola, il road book fornito dall’organizzazione e una cartina geografica.

Il percorso, che si è concentrato soprattutto a sud del Marocco, ha messo a dura prova le piccole Panda che comunque se la sono cavata egregiamente grazie alle caratteristiche che da quasi quarant’anni le contraddistinguono: versatilità, affidabilità, peso contenuto e basso costo di esercizio.

Ad accompagnare le auto, una protagonista d’eccezione: una modernissima Panda Cross 4x4 che non ha avuto alcun problema ad affrontare le dune o gli aridi letti dei fiumi. 



Commenti

Scrivi il tuo commento

Inserisci il tuo nome ed indirizzo email per commentare

Invia

Compilando il campo "nome" o "e-mail" si acconsente a rendere pubblici i propri dati nella pagina dei commenti. I messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.



Post correlati