A A A

Giulia e Stelvio scattano con il Giro d’italia

Alfa Romeo Giulia e Stelvio corrono con gli atleti del Giro d’Italia. Il marchio è auto ufficiale della celebre “corsa rosa” per tutte le 21 tappe del percorso, da Gerusalemme a Roma

Mar 8 maggio 2018


Alfa Romeo Giulia e Stelvio corrono con gli atleti del Giro d’Italia. Il marchio è auto ufficiale della celebre “corsa rosa” per tutte le 21 tappe del percorso, da Gerusalemme a Roma.

Sono esattamente 3.562,9 i chilometri della 101esima edizione del Giro d’Italia, una gara che quest’anno farà la storia perché per la prima volta è partita fuori dall’Europa e perché, come successe solo nel 1911, nel 1950 e nel 2009, terminerà a Roma.

Oggi scatta la prima tappa italiana, da Catania a Caltagirone: 191 chilometri con un dislivello di 2.500 metri lungo un percorso molto mosso, costellato di difficoltà e “muro” finale con una pendenza massima del 13 per cento. Al momento l’italiano Elia Viviani indossa la maglia ciclamino (quella a punti), mentre l’ambita maglia rosa per ora è sulle spalle dell’australiano Rohan Dennis.

Da sempre il Giro d’Italia è accolto con grande entusiasmo dal pubblico e dunque per Alfa Romeo la gara rappresenta un’occasione speciale per far conoscere da vicino a migliaia di appassionati Stelvio e Giulia, le vetture che incarnano il nuovo paradigma del brand. E poi, passione, sportività e competizione sono le parole chiave che descrivono la naturale affinità tra il marchio e il mondo del ciclismo, valori che si esprimeranno lungo le strade del Giro, storicamente teatro di imprese capaci di coinvolgere ed entusiasmare persone di ogni età e provenienza. Velocissime sfide a cronometro e durissime scalate: sono queste le prove che i ciclisti affrontano con spirito indomito. Allo stesso modo, Stelvio e Giulia esprimono l'eccellenza tecnica 100% Made in Italy sia gareggiando contro il tempo, come dimostrano i record ottenuti sul selettivo circuito del Nürburgring dalle versioni Quadrifoglio, sia disimpegnandosi agevolmente su qualunque percorso. Esattamente come gli atleti del Giro d’Italia.



Commenti

Scrivi il tuo commento

Inserisci il tuo nome ed indirizzo email per commentare

Invia

Compilando il campo "nome" o "e-mail" si acconsente a rendere pubblici i propri dati nella pagina dei commenti. I messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.


Post correlati