A A A

I nuovi volti di Autonomy

Il programma di FCA che da oltre vent’anni è vicino alle tematiche legate alla mobilità dei disabili e agli atleti diversamente abili ha un nuovo sito e tre giovani testimonial: Bebe Vio, Martina Caironi e Manuela Migliaccio

Gio 23 marzo 2017


Bebe Vio, Martina Caironi e Manuela Migliaccio. Sono loro i nuovi volti di Autonomy. Tre ragazze belle e determinate che hanno saputo conquistare tante vittorie e altrettanti cuori. La prima è campionessa paralimpica e mondiale in carica di fioretto individuale, la seconda si è aggiudicata l'oro sui 100 metri piani ai giochi paralimpici di Londra 2012 e Rio 2016, la terza a giugno 2016 ha siglato il record mondiale di camminata con l’aiuto di un esoscheletro bionico: quindici chilometri sul lungomare di Rimini, in sette ore e trenta minuti. Tutte e tre hanno raggiunto importanti traguardi, ma la sfida è appena incominciata. “Ho solo scaldato i motori” sottolinea il claim della campagna pubblicitaria che le vede ritratte in primissimo piano dal fotografo di fama internazionale Dirk Vogel.

Grazie a loro, la comunicazione del programma di mobilità creato per consentire a chi presenta limitazioni motorie, sensoriali o intellettive di muoversi in totale autonomia e libertà con le vetture del Gruppo FCA effettua una vera e propria svolta: affronta la disabilità con simpatia, ironia e la leggerezza di tre ragazze piene di energia, che sanno parlare lo stesso linguaggio di tutti i giovani.

Ma non è l'unica novità: anche il sito istituzionale di Autonomy è tutto nuovo. Approccio umano ed emozionale, ispirato ai più attuali trend di web design: pagine a scorrimento verticale, grandi immagini, nuovo logo con il segno del cerchio, grafica pulita e minimale che permette di mettere in evidenza in modo chiaro ed esplicativo le possibili azioni all’interno del sito. Soprattutto, il sito è stato progettato per essere accessibile, comprensibile e fruibile da tutti gli utenti, indipendentemente dai dispositivi utilizzati.

Il nuovo sito di Autonomy 

Le due iniziative ben illustrano lo spirito con cui il programma Autonomy dal 1995 pensa ogni giorno alle persone con ridotte capacità motorie, sia attraverso allestimenti speciali per le auto del gruppo FCA, sia attraverso la sponsorizzazione di eventi sportivi e di attività innovative. Alla base c'è l’idea che garantire la mobilità a tutti sia un grande obiettivo morale e civile e un fondamentale presupposto dello sviluppo economico e culturale della società moderna: per le persone con disabilità il ritorno alla guida segna uno dei passi più importanti per rientrare nella vita di ogni giorno.

 

Per saperne di più: www.fiatautonomy.com



Commenti

Scrivi il tuo commento

Inserisci il tuo nome ed indirizzo email per commentare

Invia

Compilando il campo "nome" o "e-mail" si acconsente a rendere pubblici i propri dati nella pagina dei commenti. I messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.


Post correlati