A A A

La nostra logistica viaggia “green”

Primi in Europa a utilizzare nella propria flotta bisarche alimentate a metano liquido

Lun 18 dicembre 2017


In un mondo “che va di corsa” è importante non perdere di vista quali sono le azioni importanti per preservare l’ambiente che ci circonda.

L’innovazione tecnologica mette a disposizione dell’uomo una molteplicità di soluzioni che possono aiutarci a migliorare i risultati delle nostre attività senza dimenticarci di rispettare l’ambiente. Il trasporto di vetture e di componenti è una attività strategica per FCA che ha tra i suoi obiettivi anche quello di essere sempre più efficiente, innovativa e flessibile in tutta la sua catena di fornitura. Ad esempio i-FAST Automotive Logistics (i-FAST AL), la società del Gruppo che si occupa in Europa del trasporto di vetture e veicoli commerciali, ha fatto diventare il suo punto di forza l’impiego delle tecnologie più moderne.

Il fiore all’occhiello della società è la prima flotta di bisarche a metano liquido operativa in Europa. Ideate per missioni a lunga distanza, nascono dall’accordo tra i-FAST AL e IVECO che ha fornito le motrici Iveco Stralis NP, trasformate in bisarche per il trasporto di vetture e veicoli commerciali.

Il metano è un carburante con basso livello di emissioni cui si aggiungono costi operativi contenuti. Dopo una sperimentazione avvenuta nel corso del 2016, che ha riguardato uno studio di fattibilità e la raccolta di dati sul campo grazie ai chilometri percorsi con un veicolo di test realizzato ad hoc, i-FAST AL ha introdotto nella sua flotta un primo lotto di 10 bisarche a metano. Alla luce degli ottimi risultati ottenuti già dopo i primi mesi di utilizzo, l’azienda ha deciso di incrementare con altri 5 mezzi a metano la sua flotta.

 

 

Scopri di più: https://www.fcagroup.com/it-IT/sustainability/stories/Pages/logistica_green.aspx



Commenti

Scrivi il tuo commento

Inserisci il tuo nome ed indirizzo email per commentare

Invia

Compilando il campo "nome" o "e-mail" si acconsente a rendere pubblici i propri dati nella pagina dei commenti. I messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.


Post correlati