A A A

Per Maserati Multi 70 è record sulla rotta del tè

Giovanni Soldini stabilisce, con il trimarano del Tridente, il record sulla rotta Hong Kong - Londra: 36 giorni, 2 ore, 37 minuti e 2 secondi

Lun 26 febbraio 2018


Una lunga planata sulla cresta delle onde. Il trimarano Maserati Multi 70 e il suo equipaggio composto da Giovanni Soldini, Guido Broggi, Oliver Herrera Perez, Alez Pella e Sébastien Audigane, ha battuto il record di traversata Hong Kong - Londra, noto come la “rotta del tè”: 36 giorni, 2 ore, 37 minuti e 2 secondi il tempo stabilito.

Maserati_Multi70_festeggiamenti

È stata una grande vittoria che avrebbe avuto tempi ancora più incredibili se negli ultimi due giorni di navigazione, già vicino alle coste britanniche, Maserati non avesse trovato vento e mare molto sfavorevoli, oltre che elevato traffico marittimo e regole da rispettare. Queste condizioni hanno costretto l’equipaggio a continui bordi e una snervante attenzione per evitare che l’imponente e leggero trimarano non cappottasse sotto raffiche che hanno avuto punte di 30 nodi.

Maserati_Multi70_Soldini

Sembrava, così, una premonizione il bollettino scritto dall’imbarcazione il 18 febbraio, trentaduesimo giorno di navigazione: “C’è una bolla con poco vento su Madeira, stiamo passando a Est di questa zona, anche un po’ più di quello che consigliano i routage (n.d.r le rotte), così non dovremmo risentire troppo del calo del vento. Poi avremo bolina con vento medio forte fino alla Manica. Intanto qui è arrivato il freddo». Tre giorni dopo, il trimarano era al largo della Galizia spagnola e doveva fare bordi verso Est per poter fare rotta verso Nord. In tutto sei virate per aggirare la punta nord occidentale della Spagna ed entrare nel Golfo di Biscaglia. 

Finalmente, l’arrivo. Il 23 febbraio, a 15 mila miglia di distanza dalla partenza, Soldini e Maserati Multi 70, entravano nel porto di Londra con cinque giorni e 19 ore di anticipo sul precedente primato, appartenente a Gitana 13.

Appena sbarcato Soldini ha avuto parole di grande apprezzamento per la solidità dell’imbarcazione (un multiscafo di 21,20 metri della Classe MOD 70), dicendo che «tecnicamente la barca è da considerare perfetta» e che, data la gran quantità di miglia percorse dall’ultimo cantiere fatto, lo scafo è ancora a posto. Un successo che si aggiunge al successo per una imbarcazione incredibilmente veloce, potente e affidabile che porta anche nell’acqua i valori del marchio Maserati.  



Commenti

Scrivi il tuo commento

Inserisci il tuo nome ed indirizzo email per commentare

Invia

Compilando il campo "nome" o "e-mail" si acconsente a rendere pubblici i propri dati nella pagina dei commenti. I messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.


Post correlati