A A A

Sempre più forte la squadra Jeep

Arriva la nuova Compass, che completa l'offerta del Marchio in Europa collocandosi nella fascia dei SUV compatti

Mer 7 giugno 2017


Frutto del progetto di rivalutazione del quartiere di Alcantara, dove un tempo sorgeva il complesso industriale dedicato alla stampa dei giornali e quotidiani portoghesi, LX Factory è una fabbrica di creatività nel cuore di Lisbona. Nelle enormi strutture che per anni hanno ospitato operai e rotative oggi le materie prime sono le idee, che vengono trasformate da designer, progettisti, grafici, in siti web, giornali, complementi d'arredo. Non poteva esserci palcoscenico migliore, quindi, per la presentazione alla stampa EMEA della nuova Jeep Compass, un'auto nella quale la tradizione ha preso per mano l'innovazione.

Il nuovo SUV compatto di Jeep ridefinisce gli standard di un segmento che conta già più di 6,3 milioni di veicoli l'anno a livello globale e si prevede possa crescere del 20 per cento entro il 2020. E completa l'offerta del Marchio in Europa, coniugando capacità 4x4 e dinamica di guida superiore con uno stile che mixa gli elementi di design che appartengono alla più autentica tradizione Jeep e tocchi di grande personalità. Come le sette feritoie cromate della leggendaria griglia incastonate in una cornice Gloss Black, la modanatura dei cristalli laterali che gira tutto intorno anche alla parte posteriore del veicolo, abbracciando il lunotto. O ancora il tetto Gloss Black (disponibile a richiesta) apribile a due pannelli, che consente di godere della guida “open air”.

 

Jeep Compass Lisbona-posteriore

 

Nell'abitacolo, materiali di pregio e attenzione ai dettagli. La plancia di forma trapezoidale - caratteristica del Marchio - ospita i display touchscreen da 5,0", 7,0" o 8,4" del sistema di infotainment Uconnect. Gli ultimi due sono dotati di schermo tattile capacitivo ad alta definizione, includono Apple CarPlay e Android Auto per essere sempre connessi al proprio smartphone e offrono funzioni come il telefono vivavoce, la navigazione (solo su Uconnect 8.4 NAV) e il voice text.

Molto ricche anche le dotazioni di sicurezza attiva e passiva, che comprendono più di 70 avanzati sistemi, tra i quali il Forward Collision Warning-Plus e il LaneSense Departure Warning-Plus, (di serie in Europa sull'intera gamma), grazie ai quali il veicolo è in grado di riconoscere potenziali collisioni e di impedire l'impatto avvertendo il guidatore con avvisi acustici, visivi e tattili. Senza contare che il nuovo SUV Jeep è dotato di una "gabbia di sicurezza" formata per oltre il 65 per cento da acciaio alto resistenziale.

 

Jeep Compass Lisbona-interno

 

Per soddisfare tutte le esigenze e le preferenze dei clienti, la Compass è offerta con un motore a benzina - il MultiAir2 Turbo 1,4 litri da 140 CV - e due diesel - il MultiJet II 1,6 litri da 120 CV e il MultiJet II 2,0 litri da 140 o 170 CV -, abbinati al cambio manuale a sei rapporti o alla trasmissione automatica a nove rapporti.

I giornalisti hanno potuto metterli alla prova sulle strade asfaltate e non del Parque Natural de Sintra-Cascais. Tra le ripide colline e le lussureggianti foreste che conducono verso una costa spettacolare, Jeep Compass si è rivelata maneggevole, robusta, affidabile e con un comportamento raffinato su strada e fuoristrada. L'architettura del telaio, le sospensioni completamente indipendenti, il sistema con montanti anteriori e posteriori dotato di valvola Frequency Selective Dumping che filtra gli input ad alta frequenza generati dalle asperità del fondo stradale (caratteristica esclusiva della categoria) e il servosterzo elettrico molto preciso, infatti, si combinano per garantire la massima guidabilità e tenuta di strada.

 

Jeep Compass Lisbona-Trailhawk

 

Go anywhere è lo slogan del Marchio. E la compatta Compass anche in questo si dimostra Jeep fin nel midollo. Due innovativi sistemi di trasmissione - Jeep Active Drive e Jeep Active Drive Low - assicurano capacità 4x4 di riferimento in qualsiasi condizione di utilizzo. Il controllo della trazione Select-Terrain permette al guidatore di selezionare in qualsiasi momento la modalità di trazione adeguata alla situazione (Auto, Snow, Sand e Mud). E per prestazioni in fuoristrada “Trail Rated” c'è anche il Select-Speed Control con Hill Descent Control, attivabile con un pulsante, che controlla la velocità di discesa agendo sui freni. Quando la trazione integrale non serve, nessun problema: l'elettronica la sgancia del tutto, con un risparmio nei consumi evidente.

 

Jeep Compass Lisbona-Trailhawk2



Commenti

Scrivi il tuo commento

Inserisci il tuo nome ed indirizzo email per commentare

Invia

Compilando il campo "nome" o "e-mail" si acconsente a rendere pubblici i propri dati nella pagina dei commenti. I messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.


Post correlati