A A A

Sostenibilità: un impegno comune

FCA condivide con i suoi fornitori l’importanza di una gestione responsabile degli aspetti ambientali e sociali

Mar 7 febbraio 2017


La sostenibilità si costruisce grazie al contributo di tutti.  FCA si impegna per raggiungere risultati importanti in questo campo e chiede la stessa attenzione ad una gestione responsabile del business ai propri partner. Infatti, FCA chiede loro di rispettare il suo Codice di Condotta e le Linee Guida di Sostenibilità per i Fornitori che  dettagliano i tre aspetti fondamentali di diritti umani e condizioni di lavoro, rispetto dell'ambiente, etica del business.

Per Fiat Chrysler Automobile i fornitori sono partner strategici. Il dialogo e il confronto su tematiche di sostenibilità con i propri fornitori è un elemento fondamentale che favorisce la ricerca di soluzioni innovative, il miglioramento continuo e la condivisione di standard di produzione che puntano all’eccellenza, come il World Class Manufacturing che il Gruppo adotta nei suoi stabilimenti nel mondo.  

L’impegno a favore della sostenibilità è un requisito che FCA valuta e monitora presso i propri partner attraverso verifiche in loco e strumenti di autovalutazione che consentono ai fornitori di misurarsi rispetto a uno standard comune.

Ogni anno, nelle 4 regioni operative in cui opera, FCA premia i fornitori più sostenibili durante le cerimonie del QUALITAS AWARD.

FCA si impegna a instaurare un rapporto solido e duraturo nel tempo con i propri partner: questo rapporto va oltre la sfera commerciale e abbraccia anche le sfide  della sostenibilità ambientale, sociale e di governance. La sostenibilità come valore condiviso contribuisce a rendere raggiungibile l’obiettivo per cui FCA e i suoi fornitori collaborano insieme: costruire prodotti di successo.

Approfondisci!
http://reports.fcagroup.com/sustainability/2015/our-stakeholders/suppliers/supplier-management#start



Commenti

Scrivi il tuo commento

Inserisci il tuo nome ed indirizzo email per commentare

Invia

Compilando il campo "nome" o "e-mail" si acconsente a rendere pubblici i propri dati nella pagina dei commenti. I messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.