A A A

"Spero di rivederti nel futuro"

Ha appena debuttato su YouTube, ed è già un successo. Il cortometraggio Fiat "See you in the future" con il premio Oscar Adrien Brody, ha superato un milione di visualizzazioni in meno di ventiquattro ore

Mer 5 luglio 2017


Star del cortometraggio, la Fiat 500 di ieri e di oggi che con Adrien Brody sfila nella Milano degli anni Sessanta capitale del bello, della moda e del design, per raccontare una storia tra passato e presente, che neppure nel finale risolve il dubbio tra sogno e realtà.

Gli abiti dei passanti intorno al Duomo sono inconfondibili, così come gli oggetti che guidano l'inquadratura all'interno dell'abitazione del protagonista: dettagli che trasportano lo spettatore agli anni della Dolce Vita. Uno di questi è il giradischi, da cui si diffonde la celebre "Come prima" cantata da Mario Lanza, sulle cui note Adrien Brody si assopisce.

Dopo una dissolvenza al nero, il protagonista esce di casa e passa accanto alla sua Fiat 500 dell'epoca, accarezzandone con lo sguardo l'iconica silhouette. Varcato il portone ha un senso di straniamento perché gli anni Sessanta hanno lasciato posto ai giorni nostri. Questo contrasto è il leitmotiv del film e caratterizza anche l'incontro con una donna, l'attrice italiana Anna Manuelli: indossa un vestitino vintage, ma guida una fiammante Fiat 500 Anniversario. Brody è affascinato dalle linee della vettura, nella nuova livrea Verde Riviera: la ragazza lo invita a salire a bordo. I due personaggi vivono insieme e con complicità una giornata a Milano con la Fiat 500 Anniversario, tra passato e presente, mentre qualche piccolo equivoco sottolinea la loro appartenenza a epoche diverse. Sono però accomunati dall'amore per la vettura, l'icona capace di unire le generazioni attraverso il suo stile e la sua coolness senza tempo. Il cortometraggio si conclude con il ritorno a casa di Adrien Brody. "Spero di rivederti nel futuro" è l'augurio che  Adrien sussurra. L'inquadratura finale torna sul divano e mostra il risveglio dell'attore lasciando il dubbio tra presente e passato, e tra sogno e realtà. L'unica certezza è che la 500 heritage e la 500 Anniversario protagoniste della campagna, sono icone di una storia d'amore senza tempo. L'accostamento finale tra il "cinquino" e la nuova serie speciale è il fil rouge tra gli anni della Dolce Vita e i giorni nostri, il miglior augurio per un compleanno che celebra sessant'anni.



Commenti

Scrivi il tuo commento

Inserisci il tuo nome ed indirizzo email per commentare

Invia

Compilando il campo "nome" o "e-mail" si acconsente a rendere pubblici i propri dati nella pagina dei commenti. I messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.


Post correlati